S&P500

S&P500: Giusta valutazione ? Gennaio 2023

L’indice S&P 500 è uno degli indici azionari più importanti e seguiti a livello globale, che rappresenta il rendimento di un paniere di 500 società statunitensi quotate in borsa. La valutazione dell’indice S&P 500 è un importante strumento per gli investitori per valutare la performance del mercato azionario statunitense e prendere decisioni di investimento informate. In questo articolo esploreremo i diversi metodi di valutazione dell’indice S&P 500 e come questi possono essere utilizzati per valutare la performance del mercato azionario statunitense.

L’ultimo articolo di questa serie era del Gennaio 2022, prima dell’inizio del conflitto ucraino ma già in un contesto di inflazione e tassi in aumento.

Previsioni di prezzo per l’S&P500 Gennaio 2022

Al momento dell’articolo l’S&P500 quotava intorno a circa 4400 punti ed avevo fatto una simulazione partendo dallo yield del treasury decennale americano. L’aumento maggiore dei rendimenti nell’ultimo anno era stato sulla parte breve della curva e il decennale si era avvicinato al 2%.

Tenendo buono quel termine ed inserendo un delta calcolato come differenza tra il tasso a 10y e 100*E/P avevo proposto questa tabella con diversi scenari.

ValorIsc. ASC. BSC. c01/202212/202102/2019
Indice400543203780445047663386
Forw. P/E17.819.216.819.821.219.2
100*E/P5.65.25.95.04.75.2
10y Treas.2.02.02.01.81.51.6
Premio3.63.23.93.23.23.6
Valutazioni S&P500 e scenari alternativi.

Al momento di questo articolo l’S&P500 quota circa 4000 punti vicino al livello dello scenario A , anche se con motivazioni diverse. FactSet Research Systems riportava invece il target di prezzo bottom-up per l’S&P 500 a dodici mesi calcolato aggregando le stime del prezzo obiettivo mediano a livelli ben più alti:

momento previsioneGENNAIOOttobreLUGLIO
Target S&P500528450514803
Prezzo target a 12 mesi nei vari periodi

Valutazioni attuali S&P500

Vedremo le valutazioni dello S&P500, delle principali aziende e dei settori.

Tutti i valori sono riferiti al prezzo di chiusura del 31/12/2022 ovvero 3840.

Le metriche utilizzate: P/E e CAPE

Il P/E

Partiamo dal P/E ratio (Price to Earnings ratio , ovvero il rapporto prezzo/utili dell’S&P500 ), è una delle metriche usate nell’analisi fondamentale e nel Value investing. Generalmente il mercato è sottovalutato quando il P/E è inferiore alla sua media storica.

Il CAPE

Il Ciclically Adjusted Price to Earings ratio (CAPE) è una variante del rapporto prezzo-utili (P/E) proposta da Robert J. Shiller per valutare la performance del mercato azionario. Il CAPE è il rapporto tra i prezzi delle azioni e una media mobile su 10 anni degli utili societari, aggiustata per l’inflazione. Il valore attuale del CAPE ratio consente di fare previsioni sul ritorno medio annuo del mercato nei prossimi 10 anni. Il CAPE è considerato un indicatore più preciso rispetto al P/E tradizionale poiché tiene conto delle fluttuazioni cicliche degli utili societari.

ValorIAL 31/12/22AL 31/12/21Media 25 a.
Forward P/E16.721.216.8
CAPE27.940.927.9
Div. Yield1.81%1.35%2.0%
Price to book3.424.413.10
Valutazioni S&P500 – Fonte : Guide to the Markets
J.P. Morgan Asset Management.

Possiamo vedere che le varie metriche prezzano il valore di 3840 come in linea con le medie storiche a 25 anni.


Valutazioni rispetto alla media a 20 anni divise per settore

Vediamo i settori dello S&P500 con relativo peso e Beta.

SETTOREPESOBETAFORW. P/E20-YR. AVG.
Energy5.2%1.39.7x13.8x
Materials2.7%1.115.8x14.7x
Financials11.7%1.112.1x12.4x
Industrials8.7%1.118.1x16.2x
Cons.Disc.9.8%1.220.8x19.2x
Tech.25.7%1.120.2x18.0x
Comm. Services7.3%1.014.1x19.0x
Real Estate2.7%0.816.6x16.7x
HealthCare15.8%0.817.5x15.1x
Cons.Staples7.2%0.621.0x17.3x
Utilities3.2%0.519.0x15.4x
Fonte : JPM

Rispetto all’anno scorso vediamo una differenza nel peso di Energetici e Tecnologia, i vincitori e i perdenti del 2022.

Energetici ancora a sconto sulla media a 20 anni.

Sopravvalutazioni rispetto alla media a 20 anni divise per capitalizzazione e fattore

Vediamo le valutazioni divise per capitalizzazione e fattore di investimento, la tabella si basa sugli indici Russell con l’eccezione della categoria di Large Blend, che si basa sull’indice S&500.

ValueBlendGrowth
Large102.0% 107.6% 113.7%
Mid92.6%93.8% 103.3%
Small90.7% 89.4% 71.2%
Fonte : Guide to the Markets

Qui vediamo come il Value e lo Small siano sotto la media storica a 20 anni e come stranamente lo small growth sia particolarmente a scnto (o era particolarmente caro: P/E storico >35 ora 25).

Per chi fosse interessato in particolare alle Small Cap USA Value esiste un etf su XETRA: SPDR MSCI USA Small Cap Value Weighted (ZPRV: IE00BSPLC413)di cui ho parlato nell’articolo sul Value nelle Small Cap.


Previsioni rendimenti S&P500

Nella tabella che segue Ploutus calcola i ritorni attesi (reali) a 10 anni partendo da un determinato P/E.

Fonte: Ploutus, SeekingAlpha.com – Shiller.

Per i rendimenti a 10 anni per l’azionario USA le previsioni degli analisti ( non solo un outlook sul 2022 ) sono abbastanza ampie :

  • Quantalys nei suoi portafogli stima per il periodo 2020-2025 un rendimento del 7.78%.
  • State Street un rendimento atteso a 10+ anni del 5.6.

Vanguard (nel più recente market perspectives: December 2022) indica un 4.7%-6.7%:


Andamento degli utili

La questione su cui ci si interroga ora è : questi utili sono stabili ? La recessione alle porte (o già iniziata ) porterà a una contrazione dei margini?

Andamento utili durante recessione

In questo grafico vediamo come ci si può aspettare una contrazione degli utili del 11% / 13% in caso di recessione.


Inserisci il tuo indirizzo e-mail e riceverai le notifiche per i nuovi articoli :


Previsioni di prezzo per l’S&P500 : Gennaio 2023

Ipotizzando un tasso 10y al 3.5 % e utili positivi del 4% e inserendo un delta calcolato come differenza tra il tasso a 10y e 100*E/P ( il premio al rischio per l’investimento azionario) propongo questa tabella:

ValorIAttualesc. ASC. BSC.CMAX
Indice40153560313047004766
Forw. P/E16.814.914.91821.2
100*E/P5.96.76.75.64.7
10y Treas.3.53.53.53.01.5
Premio2.43.23.22.63.2
Valutazioni S&P500 e scenari alternativi – gennaio 2023
  • Scenario Attuale , con utili positivi e modesta recessione, P/E in linea con la media storica.
  • Scenario A utili positivi ma Risk Premium più alto
  • Scenario B utili leggermente negativi e Risk Premium più alto
  • Scenario C molto positivo, con utili inflazionati e un P/E più alto della media storica ma comunque minore di quello a cui il mercato ci ha recentemente abituato

Valori come 3600 e 3150 come valore di arrivo ritornano anche in altre analisi (ricordo come 3600 sia già stato toccato in questo bear market) :

Alcuni analisti concordano :

Our base case is the S&P 500 index will fall to 3600 in 1H(2023). In a recession, we believe the S&P 500 would decline to 3150.

Kostin

I see the S&P 500 discounting the ’23 earnings risk sometime in the first quarter of next year via a ~3,000-3,300 price trough

Wilson

Concludendo la valutazione dell’indice S&P500 è per me ragionevole ma soggetta all’incognita recessione, una ulteriore salita potrebbe esserci in caso di stop all’aumento dei tassi ( o addirittura retromarcia FED ), mentre sul fronte utili al momento ci sono diverse nubi anche se solitamnte il minimo del mercato viene raggiunto prima del minimo negli utili aziendali.


assetallocation Bitcoin Certificati Cina Correlazioni Covid Crypto ESG ETF FactorInvesting Investimenti Megatrend obbligazioni Oro Pensioni PIR Portafogli REIT Risk Teoria di Portafoglio Volatilità

Un pensiero su “S&P500: Giusta valutazione ? Gennaio 2023

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...